40.20

Rete di distribuzione a 3 tubi (impianti a portata variabile)

image Rete di distribuzione a 3 tubi (impianti a portata variabile)
icon 3D model
Le reti di distribuzione a 3 tubi sono utilizzate in impianti in cui l'acqua calda sanitaria non è prodotta in Centrale Termica e le varie utenze sono servite con satelliti, cioè con derivazioni di zona in grado di:
  1. produrre direttamente l'acqua calda sanitaria di ogni utenza;
  2. regolare e contabilizzare la quantità di calore consumata da ogni utenza, sia per riscaldare sia per produrre acqua calda sanitaria;
  3. misurare i consumi volumetrici totali dell'acqua sanitaria (fredda e calda) erogata.
Distribuzione del fluido di climatizzazione
È ottenuta con due tubi: uno di mandata e l'altro di ritorno.
Ai piedi delle colonne, per semplificare le operazioni di manutenzione, è bene prevedere rubinetti di scarico e valvole di intercettazione. Se necessario, inoltre, (dipende dalle dimensioni dell'impianto e dal tipo di moduli utilizzati) vanno previste apposite valvole di taratura o di bilanciamento.
Alla sommità delle colonne, se non sono previsti efficienti mezzi di disaerazione dell'impianto, è bene installare valvole automatiche di sfogo aria. Se necessario inoltre (dipende dal tipo di caldaia  e dei moduli utilizzati) vanno previsti bypass con valvole di sfioro o autoflow.
Distribuzione dell'acqua sanitaria
Dalla centrale termica ai satelliti, è ottenuta con il solo tubo dell'acqua fredda.
Disegni e Modelli:
download Drawings REVIT Rete di distribuzione a 3 tubi (impianti a portata variabile)
download Drawings IFC Rete di distribuzione a 3 tubi (impianti a portata variabile)
download Drawings ACCA Rete di distribuzione a 3 tubi (impianti a portata variabile)
Per maggiori dettagli clicca qui